Le nuove disposizioni del Piano Transizione 4.0 per il 2021 prevedono un aumento degli incentivi per chi vuole usufruire del credito d’imposta in merito all’acquisto di beni materiali ed immateriali (tra cui soluzioni software come il Mes). Qui i dettagli:

ACQUISTO DI BENI MATERIALI
– 50% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE FINO A 2,5 MLN
– 30% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE OLTRE 2,5 MLN E FINO A 10 MLN
– 10% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE OLTRE 10 MLN E FINO A 20 MLN
Tempistiche:
A decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2021, ovvero entro il 30 giugno 2022, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2021 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

ACQUISTO DI BENI MATERIALI
– 40% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE FINO A 2,5 MLN
– 20% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE OLTRE 2,5 MLN E FINO A 10 MLN
– 10% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE OLTRE 10 MLN E FINO A 20 MLN
Tempistiche:
A decorrere dal 1 gennaio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

ACQUISTO DI BENI IMMATERIALI
– 20% DEL COSTO DI ACQUISIZIONE SOFTWARE CON LIMITE DI 1.000.000 EURO (NON LEGATO ALL’ACQUISTO DI MACCHINARI)
Tempistiche:
Investimenti effettuati a decorrere dal 16 novembre 2020 e fino al 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30
giugno 2023 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.